#iorestoacasa: lo leggete ovunque ed è l’hashtag ufficiale per indicare come l’Italia ha deciso di debellare il rischio posto dal Covid-19.

Le domande che si fanno e continuano a rimbalzare attraverso i punti vendita dei nostri clienti in queste ore, sono le stesse: cosa succede se porto il mio cane fuori? Se il mio gatto ha bisogno di andare dal veterinario, posso portarlo con me? Abbiamo chiesto anche alle forze dell’ordine impegnate a far rispettare le misure varate dal Governo Italiano maggiori chiarimenti, ecco le risposte:

Posso portare a passeggio il mio cane?

Assolutamente si. È importante avere con sé il modulo valido per l’autocertificazione compilato solo nella sua prima parte, con i propri dati anagrafici ma non preoccupatevi: se non doveste averlo o non aveste potuto stamparlo, potete scriverlo a penna su qualsiasi foglio, l’importante è riportare esattamente quanto scritto.
Se le forze dell’ordine dovessero trovarvi sprovvisti non vi preoccupate, vi forniranno loro stessi un modulo da compilare ma perderete un po’ più di tempo.

Non esagerate però! Una volta che il vostro cane al guinzaglio ha finito di fare i suoi bisogni, rientrate a casa. Non rischiate e non mettete in pericolo la salute degli altri

 

Posso andare dal veterinario?

Si tratta di una visita medica a tutti gli effetti e il vostro amico a quattro zampe è a tutti gli effetti un componente della famiglia che merita cure e assistenza medica. Chiedete al veterinario di farvi dare un certificato veterinario o una ricetta e portatela con voi insieme all’autocertificazione

Mi occupo di una colonia felina o di cani randagi, posso uscire di casa?

Il presidente della Lav Gianluca Felicetti intervistato a proposito ha ricordato come tra gli spostamenti per situazioni di necessità ricadono anche quelli di un cittadino o un volontario che si occupa di una colonia felina, anche se non riconosciuta, o di cani di quartiere. In tutti questi casi, sempre rispondendo al principio di limitazione (ovvero andare magari una sola volta al giorno), ci si può spostare perché non facendolo si incorrerebbe nel reato di omissione di assistenza animale

Quali sono le sanzioni previste per chi viene trovato fuori casa senza un valido motivo?

Da questo punto di vista, c’è ben poco da interpretare, perché la legge è estremamente chiara:

come precisato nella direttiva del Viminale – alle pene previste all’articolo 650 del codice penale, e cioè l’arresto fino a 3 mesi o l’ammenda fino a 206 euro «salvo che il fatto non costituisca più grave reato». Pene che possono essere eventualmente aggravate per ragioni igieniche e sanitarie e ancor più per ragioni di sicurezza pubblica. E che possono venire ampliate, in riferimento all’articolo 452 del codice penale, fino alla reclusione da 3 a 12 anni.

Il mio cane o il mio gatto possono essere contagiati o essere contagiosi?

“Al momento non esistono prove che dimostrino che animali come cani o gatti possano essere infettati dal SARS-CoV-2, né che possano essere una fonte di infezione per l’uomo”. È il commento di Umberto Agrimi, direttore del Dipartimento sicurezza alimentare, nutrizione e sanità pubblica veterinaria dell’Istituto Superiore di Sanità in merito alla notizia del 28 febbraio, in cui le autorità di Hong Kong (Hong Kong Agriculture, Fisheries and Conservation Department – AFCD), hanno segnalato che sulla mucosa orale e nasale di un cane appartenente ad una donna colpita dal SARS-CoV-2, sono state trovate tracce dello stesso virus.

Il cane non presenta sintomi di malattia e, come comunicato dall’OMS, si sta lavorando per capire se la debole positività al test diagnostico riscontrata nel cane fosse dovuta ad una reale infezione ovvero ad una contaminazione occasionale.

I pet shop sono ancora aperti?

I pet shop così come tutte le attività e le industrie legate alla filiera alimentare e zootecnico sono aperte. Anche se tutti i nostri rivenditori e distributori si sono attrezzati per poter fare acquisti in sicurezza nel punto vendita, quasi tutti si sono attrezzati per la vendita a domicilio.

Utilizzate anche WhatsApp Video se serve per coordinarvi con il punto vendita e selezionare i prodotti.

Hai già scaricato il modulo per l’autocertificazione? Scaricalo, compila la prima parte e se dovessi uscire per i motivi indicati dal DPCM, portalo sempre con te

Modulo di auto-dichiarazione. Clicca qui e scarica

Modulo di autodichiarazione

#iorestoacasa e lo facciamo anche noi. Abbiamo dipendenti in smart working che continuano l’attività dalle loro case, chi si occupa della produzione e della logistica per consegnare i nostri prodotti ai punti vendita è dotato dei dispositivi di sicurezza richiesti e siamo pienamente operativi. Uniti ma alle giuste distanze, ne usciremo.

Vuoi metterti in contatto con noi?

Contattaci sulla nostra pagina Facebook

 

 

Scopri il rivenditore più vicino a te

Consulta il nostro Store Locator