La storia del gatto Thai va di pari passo con quella del Siamese e non potrebbe essere altrimenti, considerato che il Thai altro non è che il suo antesignano, il primo gatto a portare il nome di Siamese.

In effetti, ancora oggi, il Thai è noto anche come Traditional Siamese o Siamese Old Style. Spesso è chiamato anche “Apple head” per la caratteristica testa a forma di mela.

Tutto ebbe inizio nel 1870, quando Chulalongkorn -re del Siam, l’odierna Thailandia– regalò personalmente al console britannico una coppia dei suoi amatissimi Siamesi.

Gli splendidi felini approdarono così nel Regno Unito e, nel 1871, furono presentati ad un’importante esposizione londinese dove destarono scalpore e meraviglia.

Caratteristiche fisiche e comportamento

Il gatto Thai è il prezioso “custode” di quella che era l’autentica morfologia del Siamese originario. E’ un gatto di taglia media, robusto e muscoloso, mai tarchiato e sempre alquanto elegante.

La testa, moderatamente cuneiforme, ha contorni morbidi ed arrotondati e presenta un profilo lievemente convesso con delicato stop in prossimità degli occhi. Le orecchie, di medie dimensioni e ben distanziate, partono ampie alla base e terminano con punte arrotondate.

Gli occhi, grandi ed ovoidali, ricordano più la forma di un limone che quella della “classica mandorla”; sono scintillanti e di un blu che più blu non si può!

Il corpo è tonico e compatto ma armonioso ed aggraziato, le zampe mediamente lunghe e piuttosto muscolose. La coda misura solitamente quanto la schiena ed è sottile ed affusolata.

Crocchette consigliate

Il Gatto Thai per le sue caratteristiche fisiche ha bisogno di un’alimentazione specifica.

Dopo lo svezzamento e il periodo di socializzazione necessario anche con interlocutori umani, si può scegliere fino ai 12 mesi:

Superati i 12 mesi di vita, è consigliabile usare un prodotto specifico per lo stile di vita del gatto. Per i gatti che vivono in casa:

Cat & CO wellness indoor1,5Per i gatti sterilizzati, per garantire loro il giusto apporto nutritivo ed evitare la tendenza a prendere peso:

Per i gatti che vivono gran parte delle loro giornate all’aperto e hanno uno stile di vita più attivo:

Per quei gatti che hanno una leggera intolleranza al pollo e non necessitano di un cibo veterinario specifico, consigliamo: