Il Cane da Pastore della Russia meridionale fa parte degli “Ovtcharka” -Cani da pastore russi- insieme al Cane da Pastore dell’Asia centrale ed al Cane da pastore del Caucaso. Del gruppo farebbe parte anche il Pastore delle Steppe del Caucaso, ma non ha mai ricevuto il riconoscimento da parte della FCI (Fédération cynologique internationale).

Le loro radici, senza dubbio comuni, sono tanto antiche quanto incerte. Taluni li considerano addirittura diretti discendenti del “lupo siberiano”.

La teoria più accredita riconduce però gli Ovtcharka -come molti altri cani da pastore e da montagna- a quei cani giunti dall’Asia al seguito dei popoli primitivi e delle loro mandrie.

Fra i progenitori plausibili vi erano verosimilmente i Mastini Tibetani che, incrociatisi con antichi esemplari autoctoni, hanno poi dato origine alle varie razze odierne.

Caratteristiche fisiche e comportamento

Il Cane da pastore della Russia meridionale è decisamente una taglia grande, una XXL che lascia sbalorditi! E’ un animale poderoso ma asciutto e prestante, dotato di una struttura ossea e muscolare davvero ragguardevoli.

In questa razza qualsiasi nota che possa trasmettere fragilità è inammissibile, una mancanza, se non addirittura un difetto. La testa è allungata, ampia e con zigomi ben marcati. Lo stop è poco accentuato ed il tartufo è grosso e nero.

Le orecchie, rispetto al resto, sono relativamente piccole, cadenti e triangolari, mentre gli occhi sono ovali, posizionati orizzontalmente e sempre scuri.

Il Russo meridionale non è assolutamente un cane adatto a tutti! Per ovvi e lampanti motivi, la vita d’appartamento gli sta stretta nel vero senso della parola e, dato il suo carattere forte ed indipendente, non è un cane per neofiti.

E’ coraggioso, fiero e molto intelligente ma anche dominante ed estremamente reattivo. Quando si tratta di difendere le proprietà che considera sue, non conosce la paura ed è in grado di valutare le situazioni di pericolo prendendo le decisioni del caso in piena autonomia.

Queste sue peculiarità caratteriali possono creare problemi gestionali a coloro che si avvicinino alla razza basandosi solo sulla sua affascinante fisicità, sottovalutando l’indipendenza che atavicamente la caratterizza.

La socializzazione è dunque di fondamentale importanza per il Pastore della Russia meridionale, che deve essere educato già da cucciolo con la giusta risolutezza.

 

Crocchette consigliate

Il Cane da Pastore della Russia meridionale per le sue caratteristiche fisiche ha bisogno di un’alimentazione specifica.

Dopo lo svezzamento e il periodo di socializzazione necessario anche con interlocutori umani, si può scegliere fino ai 12 mesi:

Puppy Medium/Maxi Pesce e Agrumi

Superati i 15 mesi di vita, è consigliabile usare un prodotto specifico per un corretto sviluppo muscolare e articolare:

Una volta raggiunti i 24 mesi di vita, l’alimentazione di questo cane possente può essere a tutti gli effetti considerata quella di un adulto e passare a queste crocchette ideali per il suo mantenimento: